Entrare nel corpo umano. La nuova sfida di Internet.

Lo sviluppo della Rete ha attraversato più fasi.
La previsione è di agire all’interno degli esseri viventi a scopo di cura e prevenzione delle malattie.
Articolo per Corriere della Sera.

 

Fu un film di fantascienza del 1966 ad anticipare quella che sembra poter essere la nuova frontiera di Internet. In quel film, nato da uno script di Isaac Asimov, cinque astronauti vengono miniaturizzati per navigare nel corpo di uno scienziato fino a raggiungere il cervello dal quale rimuovere un embolo mortale. Per coincidenza, in quello stesso anno, nell’ambito di un progetto finanziato dal Pentagono, nasce la prima rete che utilizza il protocollo di trasmissione di Internet e, cinquanta anni dopo, proprio Internet può realizzare, in maniera diversa, il sogno dei viaggi fantastici di un’umanità che si preparava alla Luna. Internet of the Beings (Iob) è la terza fase della vita della Rete. Quella più affascinante e pericolosa. Un balzo avanti sconvolgente anche rispetto a trasformazioni che stanno rendendo obsoleti i nostri processi cognitivi.

 

Disponibile l'articolo completo.

Partners & Sponsors

mit logo

cssn azerbaijan logo

anci logo

miur logo

Follow Us

Partner

vision and value logo

Subscribe Newsletter

Subscribe and you will be informed about our news and events.
© 2018 Vision & Value Srl | vicolo della Penitenza 10 – 00165 Roma | P. IVA 04937201004
Credits elmweb